Login con

Politica e Sanità

30 Aprile 2015

Raccolta farmaci inutilizzati, ddl prosegue iter con 19 emendamenti


Con l'illustrazione in commissione Igiene e Sanità al Senato dei 19 emendamenti prosegue l'esame del ddl n. 1092 sul riutilizzo dei farmaci ed entra nel vivo, tra le proposta, quella di coinvolgere, per Sop e Otc, parafarmacie e Gdo e per il reperimento dei farmacisti volontari gli Ordini provinciali. Si ricorda che il ddl, che modifica l'articolo 157 del decreto legislativo 24 aprile 2006 n. 219 e ha come primo firmatario Luigi D'Ambrosio Lettieri senatore di Forza Italia, prevede che sia un decreto del ministero della Salute, di concerto con quello dell'Ambiente e con il Mise, a definire "idonei sistemi di raccolta per i medicinali non utilizzati o scaduti" con oneri a carico degli operatori.
"Tali sistemi - si legge nel testo - possono basarsi anche su accordi, a livello nazionale o territoriale, tra le parti interessate alla raccolta". Nella relazione viene chiarito i farmaci in questione sono quelli soggetti a prescrizione, senza obbligo di prescrizione, da banco e i relativi campioni gratuiti, da considerarsi inutilizzati in quanto destinati a essere esclusi dal circuito commerciale o a non esservi immessi, a causa di difetti di confezionamento o di produzione dovuti al processo produttivo o distributivo ovvero a intervenute variazioni dell'autorizzazione all'immissione in commercio, tali da non comprometterne l'idoneità di utilizzo in termini di qualità, sicurezza ed efficacia per il paziente. Sono esclusi, e quindi non sono suscettibili di donazione per quanto inutilizzati, i medicinali già scaduti, quelli che necessitano di conservazione a temperature controllate e quella a dispensazione in strutture ospedaliere. Secondo il ddl inoltre l'Aifa dovrà adottare un regolamento per definire i requisiti necessari alle Onlus per diventare destinatarie delle donazioni, la disponibilità di locali e attrezzature idonei a garantire la corretta conservazione e la buona gestione dei medicinali oggetto di erogazione liberale, la disponibilità di procedure volte alla tracciabilità dei lotti dei medicinali ricevuti e distribuiti. Tra gli emendamenti formalizzati nella seduta del 14 aprile scorso e portati ieri in Commissione, alcuni riguardano direttamente farmacisti e farmacie.
In particolare viene chiesto di ampliare le categorie di figure dedicate alla dispensazione e distribuzione nelle Onlus, che «deve avvenire a cura di personale abilitato alla professione di farmacista, medico, infermiere o attraverso l'ausilio di personale adeguatamente formato e comunque sotto la responsabilità diretta di un medico o di un farmacista». Dal Movimento 5 Stelle arriva la richiesta di coinvolgere le farmacie nella dispensazione e distribuzione «attraverso apposite convenzioni a titolo gratuito» che, nel caso di farmaci Sop e Otc possano essere estese anche agli esercizi commerciali, cioè Gdo e parafarmacie. Infine la senatrice Laura Bianconi (Ncd) relatrice del disegno ha chiesto che siano gli Ordini provinciali a dare supporto alle Onlus in particolare per il «reperimento di farmacisti volontari, anche mediante sottoscrizione di appositi protocolli d'intesa».

Simona Zazzetta

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

EG STADA Group lancia LopiGLIK

EG STADA Group lancia LopiGLIK

A cura di EG Stada Group

Sostegno economico in favore dell’assistenza alla non autosufficienza, per il quale sono già aperte le domande, e un contributo alla genitorialità, in partenza da settembre. Le prestazioni...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top