Login con

Politica e Sanità

13 Giugno 2016

Rapina a Roma, ferito un carabiniere. Mandelli: farmacisti solidali


Un carabiniere e un cliente sono stati feriti durante una rapina a una farmacia oggi a Roma, nel quartiere Fidene. Il ladro, che è rimasto ferito a sua volta, è stato catturato dopo una sparatoria con i militari. «Tutti i farmacisti italiani si uniscono nella riconoscenza e nell'augurio di una pronta guarigione al maresciallo dei carabinieri rimasto ferito dopo essere intervenuto durante la rapina alla farmacia di Fidene». Ad affermarlo è il presidente della Federazione degli Ordini dei farmacisti Italiani, Andrea Mandelli in una nota inviata a seguito della rapina avvenuta stamane a Fidene in provincia di Roma.

Il malvivente è stato bloccato durante quello che probabilmente era il secondo assalto della giornata, dal momento che un'altra farmacia era stata rapinata nella stessa zona qualche ora prima. I carabinieri che sono intervenuti sul posto hanno trovato l'uomo armato, che era uscito dal carcere lo scorso aprile dopo una condanna proprio per rapina, all'interno della farmacia di via Radicofani, a Fidene. Secondo la ricostruzione, i militari hanno intimato all'uomo di gettare la pistola, ma l'uomo si è voltato e ha invece iniziato a sparare all'impazzata, ferendo il cliente e uno dei militari, che è caduto, mentre l'altra ha risposto al fuoco ferendo il rapinatore.

«Dalla dinamica dei fatti» ha commentato ancora Mandelli «il malvivente ha usato armi da fuoco e questo non può non far pensare a una pericolosa escalation: negli ultimi tempi gli assalti alle farmacie avevano caratteristiche differenti. Ringraziamo le forze di polizia per il loro impegno quotidiano e per la grande attenzione che hanno sempre mostrato verso i nostri presidi, una preda facile della criminalità, come testimonia anche la vicenda della collega Mariassunta Florio, che nell'ultimo mese ha subito quattro rapine. Comprendiamo lo scoramento della collega quando dice che non è più possibile continuare a lavorare guardando continuamente la porta nel timore che possa accadere il peggio. Credo che le autorità debbano fare tutto quanto possibile per favorire il lavoro delle forze dell'ordine e anche per far sì che professionisti come la dottoressa Florio possano continuare a lavorare per la collettività sentendosi tutelati».

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Supportare i professionisti sanitari

Supportare i professionisti sanitari

A cura di CGM Italia

Michele Albero è stato eletto presidente di Assosalute-Federchimica. Guiderà l’associazione nazionale dei farmaci di automedicazione per il triennio 2024- 2027.  Nel Consiglio di Presidenza:...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top