Login con

Politica e Sanità

28 Giugno 2017

Cannabis terapeutica, Liguria approva Odg per distribuzione in ospedali e farmacie


Prosegue in Liguria il percorso di adeguamento alla normativa ministeriale in materia di distribuzione di farmaci a base di cannabinoidi: nella seduta di ieri del consiglio regionale è stato approvato all'unanimità un ordine del giorno trasversale che chiede l'erogazione a carico del servizio in ospedale oppure attraverso la rete delle farmacie territoriali in accordo con Federfarma. Previsto anche, dicono le agenzie, un accordo con l'Università di Genova finalizzato alla ricerca scientifica sull'efficacia della cannabis nelle patologie neurologiche, infiammatorie croniche, degenerative, autoimmunitarie e al miglioramento della terapia del dolore. A ciascuna Asl sarà affidato il monitoraggio periodico sul numero di pazienti trattati, consumo dei medicinali cannabinoidi e andamento della spesa.

Oltre al documento approvato, spiega Angelo Vaccarezza, primo firmatario «è necessario prevedere un accordo con Federfarma, l'associazione che riunisce i titolari di farmacie, per far sì che gli utenti possano usufruire del servizio anche recandosi nelle farmacie, non solo quelle ospedaliere, potendo così accedere alla somministrazione di cure a base di cannabis e di principi attivi cannabinoidi. Contemporaneamente dobbiamo fare in modo che i medici e i farmacisti, e anche i cittadini siano sempre aggiornati sul tema grazie alla campagna informativa che sarà necessario sviluppare». La Liguria si va ad allineare alle altre regioni (Puglia, Toscana, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Friuli, Abruzzo, Sicilia, Umbria, Basilicata e Val D'Aosta) che hanno avviato l'iter per una legge regionale sulla distribuzione, in modalità diverse, di medicinali a base di cannabinoidi. Chi invece ha rallentato l'iter è la Lombardia. Circa un anno fa è stato presentato un progetto di legge che non è ancora diventato legge, e a ricordarlo è la protesta di Marco Cappato esponente radicale e tesoriere dell'associazione Luca Coscioni, presentatosi davanti al palazzo della Regione con circa 10 gr di cannabis, avuti da un paziente in cura a Massa con l'intenzione di consegnarla a due giovani malati, muniti di regolare prescrizione medica. L'azione di disobbedienza civile è stata interrotta dalla Digos, con sequestro e verbale. «Sono ormai 13 mesi che il termine per la discussione della nostra proposta è scaduto» ha dichiarato Cappato alla stampa locale «e che Regione Lombardia viola dunque la propria stessa legalità. Nel frattempo sono numerosi i malati lombardi che non riescono ad accedere ai prodotti a base di cannabis a loro prescritti dai medici. Alla scarsa reperibilità dei farmaci si aggiunge l'impossibilità, per i pazienti lombardi, di ricevere il rimborso dal Servizio Sanitario Regionale, come invece previsto dal Decreto Lorenzin, proprio a causa dell'assenza di una legge come quella proposta da oltre 6mila cittadini su iniziativa del Comitato Cannabis Terapeutica Lombardia».


Simona Zazzetta

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

L’alleato per la salute, anche in estate - Metagenics

L’alleato per la salute, anche in estate - Metagenics

A cura di Metagenics

La dismenorrea: cos’èLa dismenorrea è uno dei disturbi ginecologici più comuni di cui soffre la maggior parte delle donne in età fertile durante le mestruazioni: si intende un dolore ciclico,...

 
chiudi

©2023 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top