Login con

Politica e Sanità

01 Febbraio 2018

Tariffa nazionale, in vigore rettifiche ministeriali. Obbligo avere decreto in farmacia


Sono in vigore da ieri le modifiche - contenute nel decreto ministeriale del 13 dicembre (Gu del 30 gennaio) - all'Aggiornamento della tariffa nazionale, che introducono correzioni rispetto ai prezzi di otto sostanze dell'Allegato A e i costi di preparazione, dell'allegato B, riguardanti le operazioni di smaltimento e sanificazione. Ma, viene ricordato, dal momento che nell'ultimo dispositivo vengono riprodotti integralmente i nuovi allegati corretti, è obbligatorio detenerne in farmacia una copia elettronica o stampata, insieme al Decreto di settembre, e renderla consultabile al pubblico. Nel dettaglio, la modifica al decreto di settembre sulla nuova tariffa nasce, come si legge, a seguito della segnalazione della Fofi, che aveva rilevato «l'inesattezza dei prezzi di alcune sostanze dell'Allegato A, in quanto determinati sulla scorta dei costi di produzione al chilogrammo piuttosto che al grammo». In particolare, le sostanze sono: Acido salicilico, il cui prezzo al grammo passa da 0,271 a 0,049; acqua depurata, da 0,005 a 0,002; menta (foglie), da 11,061 a 0,037; procaina cloridrato, da 59,177 a 0,580; saccarosio, da 0,491 a 0,022; sodio fosfato bibasico, da 4,188 a 0,022; sodio solfato anidro, da 1,221 a 0,025; solfadiazina 0,991 a 0,938.

Il secondo punto oggetto di modifica riguarda l'Allegato B. Anche in questo caso, all'origine c'è una nota della Fofi, nella quale veniva avanzata la proposta «di apportare modifiche anche alla "Tabella dei costi di preparazione"», «in particolare per "le operazioni di smaltimento e sanificazione" (punto 17)», in caso di allestimento di preparazioni magistrali contenenti sostanze citotossiche, mutagene, teratogene ed emoderivate, «allo scopo di contenere i costi a carico del paziente». Dal momento che «le sostanze elencate rientrano nella maggior parte dei casi tra quelle pericolose per la salute umana (con codice univoco H)», per le quali si «prevede anche l'applicazione di un supplemento pari a 2,50 euro», viene prevista una «diminuzione dell'importo da 6 euro a 2,50 euro».
«Le modifiche erano quelle attese e riguardano, appunto, aspetti tecnici» è il commento di Maurizio Cini, presidente Asfi. «Ma bisogna fare attenzione: nel nuovo Decreto gli allegati sono stati riscritti inserendovi le modifiche e per questo è fondamentale che i titolari provvedano a conservare in farmacia una copia, in formato elettronico o anche stampata, del nuovo dispositivo, insieme al precedente decreto, per ottemperare all'obbligo previsto».

Francesca Giani

Scarica nuovo Allegato A
Scarica nuovo Allegato B

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Portare l’igiene orale fuori casa

Portare l’igiene orale fuori casa

A cura di Curaprox

Il progetto di screening del diabete nelle farmacie di Verona il “Progetto screening del diabete non noto”  è stato...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top