Login con

Politica e Sanità

03 Luglio 2019

Notizie false e cure miracolose, Facebook annuncia nuovo algoritmo


Notizie false e cure miracolose, Facebook prosegue nella sua lotta ai contenuti ingannevoli e pericolosi con un nuovo algoritmo

Facebook Inc ha annunciato di essere al lavoro per ridurre i contenuti sulla piattaforma finalizzati alla diffusione di prodotti salutistici caratterizzati da affermazioni false o ingannevoli. Tramite due updates rilasciati nei mesi scorsi, la compagnia proprietaria del celebre social network tenta di proseguire nella propria campagna di riduzione dei post con appelli e slogan sensazionalisti nell'ambito della salute.

Un nuovo algoritmo per Facebook

A fare il punto della situazione è la società stessa, tramite un post di Travis Yeh, product manager, apparso nella newsroom del social. «Le persone si ritrovano su Facebook per parlare e scambiarsi informazioni su argomenti come nutrizione, fitness e salute - spiega -. Per aiutarli a raggiungere le informazioni corrette di cui hanno bisogno e fornire loro il supporto necessario, è essenziale riuscire a ridurre i contenuti sensazionalistici o fuorvianti». Yeh prosegue illustrando il contenuto dei due updates, mirati a influenzare il ranking delle notizie nella News Feed: il primo update ha riguardato i post contenenti affermazioni esagerate o ingannevoli, come quelli che diffondono metodi di cura spacciati come miracolosi; il secondo ha riguardato la comparsa e i posizionamento dei post che pubblicizzano un prodotto o un servizio tramite affermazioni o frasi legate all'ambito della salute, come quelli di medicinali e pillole per la perdita di peso.
Alla base dei due aggiornamenti un algoritmo finalizzato all'eliminazione di contenuti di scarsa qualità, clickbait o spam: il processo identifica frasi e parole chiave normalmente utilizzate in questa tipologia di post per prevedere quale possa contenere sensazionalismo o frasi ingannevoli nell'ambito della salute, e procede ad abbassare questi contenuti nella sezione News Feed (notizie), oltre che a ridurne la diffusione.

Fake news e trattamenti pericolosi

L'annuncio giunge a ridosso della denuncia mossa dalla stampa statunitense verso Facebook e Google, in merito alla presenza di contenuti legati al mondo della salute pericolosi e dannosi, oltre che falsi. "Su un gruppo privato dedicato al trattamento naturale del cancro - si legge sul Washington Post - centinaia di migliaia di membri affermano che bicarbonato, aceto di mele e franchincenso sono cure delle quali i dottori non vogliono si venga a conoscenza. Genitori di bambini affetti da autismo hanno gruppi dediti alla diffusione di trattamenti antiscientifici, come l'assunzione di candeggina".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

La nuova strategia uniformante anti-macchia

La nuova strategia uniformante anti-macchia

A cura di Somatoline

La relazione sulla gestione dei Servizi sanitari regionali per gli esercizi 2022-2023, approvata a metà marzo e depositata in Parlamento dalla Corte dei conti, è al centro dell’attenzione con i...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top