Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

In Toscana codice fiscale obbligatorio su ricette


Novità per le ricette mediche del Servizio sanitario nazionale. Dal primo gennaio 2009 è obbligatorio che il medico indichi in ricetta il codice fiscale del paziente, e non il codice sanitario come avveniva fino a qualche settimana fa. L''Asl 11 di Empoli, che ha già provveduto ad informare i propri medici, in una nota ricorda che, "qualora il codice fiscale non venga scritto sulla ricetta medica, può farlo il paziente o il farmacista stesso". Il codice fiscale, fra l''altro, è riportato sulla tessera sanitaria che i cittadini devono avere sempre con s� quando si recano in farmacia o per le visite specialistiche. Sulla tessera sanitaria - prosegue la nota dell''Asl toscana � il codice fiscale è presente anche sotto forma di codice a barre, che verrà letto automaticamente in farmacia e collegato alle singole prescrizioni mediche. Quindi, affinch� la ricetta medica sia valida, deve riportare chiaramente il nome ed il cognome dell''assistito (oppure le iniziali, nei casi in cui è previsto dalla legge sulla privacy), il codice fiscale, l''indicazione del farmaco prescritto, la data in cui la ricetta è stata compilata, la firma e il timbro del medico, e la sigla della provincia della Asl di residenza  dell''assistito. Il medico deve sempre scrivere il nome dell''assistito sulla ricetta, ma se il paziente vuole restare in incognito può chiedere al medico di nascondere il suo nome sotto una etichetta adesiva coprente. Sulla nuova ricetta sarà sempre indicato il codice fiscale, in alto a destra. La tessera sanitaria - ricorda l''Asl 11 - va sempre portata con s�, in quanto per il farmacista è obbligatorio associare ad ogni ricetta il codice fiscale dell''intestatario. La legge prevede che ci si rechi in farmacia con la tessera sanitaria. Inoltre, dal primo gennaio è anche obbligatorio che sulla ricetta medica del Servizio sanitario nazionale sia riportato il codice di esenzione qualora il paziente sia esente dal ticket per una specifica patologia.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Intelligenza Artificiale per supportare i professionisti sanitari

Intelligenza Artificiale per supportare i professionisti sanitari

A cura di CGM Compugroup

L'obesità è uno dei problemi di salute pubblica più seri del XXI secolo. E tra le fonti alimentari a base vegetale, molte piante edibili indigene e selvatiche mancano ancora dell'attenzione di...

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top