Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

AIFA: più equità nell’accesso ai farmaci


Il direttore generale dell''AIFA, Guido Rasi, ha dato mandato a un gruppo di lavoro ad hoc di procedere alla revisione delle Note AIFA

"Il lavoro che dovrà essere svolto secondo criteri che escludano limitazioni nell''accesso ai farmaci non giustificate da esigenze di tutela della salute dei cittadini". Inoltre, "informato di disagi nell''accesso alle terapie più avanzate per la cura del glaucoma, cui sono sottoposti in molti casi i pazienti affetti da tale patologia - prosegue l''Agenzia del farmaco in una nota Guido Rasi ha affidato alla Commissione tecnico-scientifica il compito di approfondire in via prioritaria i contenuti della Nota 78, al fine di superare le criticità evidenziate". "Le Note - spiega Rasi - dovranno divenire uno strumento di garanzia dell''equità nell''accesso ai farmaci per tutti i cittadini ovunque essi risiedano, e non uno strumento di esclusione. Attualmente, infatti, vi sono anche disomogeneità regionali nell''applicazione delle Note, legate a una loro arbitraria interpretazione, che creano illegittime discriminazioni nell''accesso ai farmaci tra cittadini residenti in diverse regioni. Ritengo che ogni persona che a un certo punto della sua vita si trovi a doversi confrontare con uno stato di malattia abbia diritto a poter accedere alle migliori cure disponibili per la sua patologia, e a essere curata con farmaci ritenuti efficaci e sicuri", sottolinea. "Per questo - aggiunge - ho affidato a un Gruppo di lavoro dedicato il compito di revisionare e rielaborare le attuali Note modificandole, laddove necessario, per renderle coerenti con questi principi. Inoltre, al fine di valutare la possibilità di semplificare, in tempi brevi, le procedure di accesso alle nuove opportunità terapeutiche disponibili per quelle patologie a sviluppo progressivo, come il glaucoma, in grado di incidere gravemente sulla qualità di vita dei malati, ho ritenuto di affidare in via prioritaria l''esame della Nota 78 alla Commissione tecnico-scientifica, stralciandola

dall''iter della revisione sistematica", conclude.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Pidocchi in agguato

Pidocchi in agguato

A cura di Viatris

Le richieste di Medicines for Europe al termine della XX Conferenza annuale sui farmaci biosimilari, tenutasi ad Amsterdam: semplificazione e snellimento burocratico

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top