Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

La farmacia sta già cambiando


Un convegno milanese, moderato dal presidente della Federazione Andrea Mandelli, è stata l’occasione di un’analisi approfondita del settore, con l’intervento del Viceministro Ferruccio Fazio

“Quello farmaceutico è un sistema già rivoluzionato” ha detto il Viceministro della Salute “ nel momento in cui la farmacia si prospetta come un centro di servizi”. Per Fazio la farmacia dovrà smettere di essere “una boutique per diventare uno degli snodi di quel percorso assistenziale del cittadino che deve svolgersi essenzialmente sul territorio, lasciando l’ospedale come l’eventuale ultima tappa”. Così il futuro Ministro della Salute ha delineato il ruolo della farmacia nella sua visione del Servizio sanitario, come l’ha delineata nel corso del Convegno, organizzato dal PDL lombardo, “Servizi per il Sistema Sanitario il Settore Farmaceutico e l’Europa”, moderato dal presidente della Federazione Andrea Mandelli. Il convegno affrontava l’assetto sanitario nel suo complesso, ma il tema del servizio farmaceutico, sulla scorta anche delle recenti vicende europee, ricordate da Mandelli nella sua introduzione dedicata allo scenario generale, è stato ampiamente trattato, a cominciare dagli sviluppi più vicini. Il Senatore Antonio Tomassini, nell’illustrare la ratio del disegno di legge di cui è firmatario, ha sottolineato come l’espansione del servizio ai cittadini passi per l’espressione di tutte le potenzialità della pianta organica, e attraverso la previsione di un sostegno per le farmacie delle zone rurali e per garantire che si mantenga la capillarità del servizio anche dove non esisterebbero le condizioni economiche.

Luigi Lucchina, direttore generale della Sanità lombarda, si è mostrato possibilista sulla distribuzione di alcuni farmaci innovativi di alto costo nelle farmacie di comunità “ma a patto che venga rivista la normativa che penalizza dal punto di vista fiscale la distribuzione per conto, rispetto a quella diretta e che la dispensazione da parte del farmacista non venga più remunerata in generale con una percentuale sul prezzo al pubblico”, riecheggiando così la recente pronuncia dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. “Su questo punto” ha risposto Mandelli “la Federazione degli Ordini ha già avviato una riflessione approfondita: riteniamo che sia giusto remunerare la dispensazione attraverso due elementi: un onorario professionale sottratto alla contrattazione commerciale e una parte legata al prezzo del farmaco, a compensare gli oneri finanziari dell’approvvigionamento”.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Love Edition: la nuova limited di Curaprox omaggia l’Amore

Love Edition: la nuova limited di Curaprox omaggia l’Amore

A cura di Curaprox

È alle battute finali il ddl cosiddetto Milleproroghe, che, dopo l’ok alla Camera, è approdato al Senato per la conversione in legge, che deve concludersi...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top