Login con

Farmaci e dintorni

02 Febbraio 2016

Probiotici in gravidanza e allattamento riducono incidenza eczema atopico nel bambino


L'assunzione di probiotici in gravidanza e durante l'allattamento e lo svezzamento fino al primo anno di età è associato ad una riduzione dei casi di eczema atopico nel bambino. In particolare, la somministrazione alle future mamme di alcuni ceppi di probiotici durante la gravidanza abbassa del 9% il rischio di eczema nei bambini, se l'assunzione prosegue poi durante allattamento e svezzamento la probabilità che il bimbo diventi eczematoso si riduce anche de 15%. A dimostrarlo è una meta-analisi i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of Allergy in Clinical Immunology. Lo studio rafforza la posizione assunta dalla World Allergy Organization (Wao), le cui linee guida raccomandano l'utilizzo di probiotici durante e dopo la gravidanza. «Grazie a questa metanalisi tutte le controversie circa l'efficacia dell'utilizzo di probiotici in queste delicate fasi della vita sono state ricomposte e le voci discordanti armonizzate - spiega a Farmacista33 Alessandro Fiocchi, responsabile di Allergologia dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e co-autore delle linee guida Wao - Un limite di queste linee guida è quello di non essere riuscite ad individuare un probiotico ideale, tuttavia ce n'è qualcuno meglio posizionato di altri sotto questo profilo».

Le linee guida Wao contengono anche una valutazione dei potenziali risparmi che si potrebbero avere utilizzando i probiotici come strategia preventiva: è stato stimato che riducendo mediamente del 9% il numero di eczemi verrebbero risparmiati tra i 150 e i 300 euro l'anno ogni 100 candidati alla dermatite atopica, stima che comprende il costo delle visite ambulatoriali ma non quello delle terapie e altre spese indirette. Considerando che, secondo lo studio Isaac (International study of asthma and allergies in childhood) circa il 10% dei bambini nel mondo soffre di dermatite atopica nelle prime fasi della vita. «Proiettando questo dato sulla popolazione di un Paese, l'assunzione di probiotici in gravidanza permetterebbe allo Stato di risparmiare miliardi di euro», sottolinea l'esperto. È bene ricordare che, ad oggi, è stato dimostrato che «la prevenzione avviene per la dermatite atopica - sottolinea Fiocchi - non per la rinite allergica, non per l'asma e nemmeno per le allergie alimentari. Tuttavia il probiotico apre la speranza nella riduzione dello sviluppo di allergie future nei bambini a rischio perché la dermatite atopica è la porta d'ingresso al mondo dell'allergia».

Attilia Burke

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Produzione cosmetica: da un'idea allo scaffale

Produzione cosmetica: da un'idea allo scaffale

A cura di Naturlabor

"Tra i vari dati che presento oggi in Parlamento ci sono quelli relativi agli accessi nelle strutture di emergenza su tutto il territorio nazionale nel 2022, con oltre il 40% di codici bianchi e...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top