Login con

Farmaci e dintorni

08 Aprile 2016

Omeopatia, segnali positivi dal mercato. Bernardini (Siomi): restano difficoltà normative


Mercato ampio e segnali positivi per il futuro dell'omeopatia. Il primo è certificato dall'Istat, i cui dati indicano che il 4,1% degli italiani usa rimedi omeopatici, mentre il valore complessivo del mercato è al terzo posto in Europa, dopo Francia e Germania. Nel nostro paese restano difficoltà normative che ne limitano il riconoscimento, ma si intravede qualche spiraglio. «L'Italia è divisa in due parti, - spiega Simonetta Bernardini, presidentessa della Società italiana di omeopatia e medicina integrata (Siomi), - la Regione Toscana e il resto del paese. La Toscana, dal 2007 ha una legge che riconosce l'omeopatia come medicina del Servizio sanitario regionale, dunque l'omeopatia è inserita nei livelli essenziali di assistenza; questo ha permesso l'apertura dell'ospedale di Pitigliano, il primo a livello internazionale che ha l'omeopatia in corsia per i pazienti ricoverati».

Tuttavia, anche a livello nazionale, ultimamente ci sono stati segnali che la presidentessa Siomi ritiene promettenti: «un grosso slancio è stato dato dalla conferenza Stato-Regioni che ha normato i criteri per la formazione professionale dei medici che vogliono dichiararsi esperti in omeopatia. A questo punto, avendo i criteri per la formazione, tutti gli Ordini dei medici d'Italia devono adeguarsi facendo dei registri professionali. Questo rappresenta un grosso cambiamento, perché gli utenti potranno verificare se il medico che li sta curando è un omeopata adeguatamente formato, semplicemente telefonando all'Ordine dei medici. Questa novità norma in qualche maniera la professionalità del medico esperto e quindi comincia a fare chiarezza su un profilo professionale che, fino ad ora, era lasciato a se stesso». Dare slancio alla disciplina è anche l'obiettivo di "Omeopatia porte aperte": promosso da Cemon, Presidio omeopatia italiana, si svolge oggi in tutta Italia ed è un evento che «avvicina i cittadini all'utilizzo di questa medicina, attraverso ambulatori aperti e gratuiti. Il 10 aprile si festeggia la nascita del fondatore, Samuel Hahnemann e intorno a questa data in tutta Europa ci sono eventi che ricordano le origini del maestro e dell'omeopatia».

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Idrata e rinfresca l’occhio

Idrata e rinfresca l’occhio


Francesco Rastrelli, presidente dell’Ordine dei farmacisti provincia di Brescia e delegato regionale Fofi per la Lombardia, risponde alle recenti critiche riguardo agli esami cardiologici...

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top