Login con

Diritto Sanitario

16 Novembre 2011

Ritardi nel trasferimento dell’esercizio farmaceutico


La vicenda
L’Assessorato alla sanità della Regione Sicilia approvava la revisione della pianta organica delle farmacie del Comune di Palermo. Il decreto aveva disposto il decentramento di una sede farmaceutica in una zona carente di assistenza e, nel contempo, l’accorpamento del territorio precedentemente assegnato alla struttura oggetto del provvedimento a quello della limitrofa farmacia. Entro e non oltre 30 giorni dalla pubblicazione del provvedimento di revisione della pianta organica, il farmacista avrebbe dovuto reperire nella nuova circoscrizione assegnata i locali per l''ubicazione del nuovo esercizio dandone comunicazione. Il titolare della farmacia oggetto del provvedimento di decentramento, pur comunicando il reperimento di idonei locali non realizzava il trasferimento, ma continuava a svolgere attività nella precedente zona, ora assegnata alla vicina farmacia, tanto da indurre il titolare di quest’ultima ad intraprendere un infruttuoso percorso di inviti e diffide.
Il titolare della farmacia adiva così il TAR, una prima volta per ottenere che venissero posti in essere gli atti necessari a far cessare l’attività della struttura, una seconda volta per ottenere il risarcimento dei danni che si asserivano subiti a causa del contegno tenuto dall''Amministrazione Regionale. Il TAR pronunciava sentenza di condanna confermata in appello. La procura presso la Corte dei Conti promuoveva nei confronti del dirigente della struttura amministrativa un procedimento per il danno arrecato all’erario regionale in relazione all’esborso risarcitorio connesso ad un comportamento ritenuto praticamente inerte in quanto il mancato trasferimento non solo legittimava l’adozione di iniziative di reazione, ma addirittura ne imponeva l’assunzione. 

Principio di rilievo
L’Amministrazione, attingendo dallo strumentario tipizzato nell’ordinamento di settore o impiegando mezzi comunque disponibili, aveva un ventaglio di possibilità che spaziava dalla decadenza dall’autorizzazione all’esercizio della farmacia, alla ingiunzione di far cessare l’attività nella zona assegnata all’altro farmacista, configurandosi l’esercizio farmaceutico quale dinamica ad alto tenore pubblicistico e sfuggendo lo spostamento delle sedi agli ordinari profili della libertà imprenditoriale.

Epilogo
La Corte dei Conti, a causa della vicenda, ha condannato il coordinatore dell’unità organizzativa dell’assessorato alla sanità al risarcimento in favore della Regione. [Avv. Rodolfo Pacifico – www.dirittosanitario.net


Corte dei Conti, Sent. del 28.01.2011
http://www.dirittosanitario.net/giurisdirdett.php?giudirid=2266&areaid=13

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Contrastare la perdita di compattezza ed elasticità della pelle

Contrastare la perdita di compattezza ed elasticità della pelle

A cura di Bios Line

Per la maggior parte degli europei, gli agrumi sono il simbolo del Mediterraneo. Gli agrumi sono stati a lungo presenti in Italia, conosciamo affreschi che raffigurano limoni o cedri sulle pareti...

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top