Login con

Politica e Sanità

15 Novembre 2011

Sul farmaco si dice di tutto


Presentati in commissione, alla Camera, emendamenti alla Finanziaria che sembrano non tenere conto che in Italia esiste un servizio farmaceutico retto da regole razionali. Dall’azienda che consegna direttamente le prescrizioni, al quorum abbassato d’ufficio indipendentemente dalle dimensioni del Comune. Fortunatamente, respinti  


Un primo emendamento mirava in pratica a creare una “concorrenza sul prezzo”, sul modello di quella attuata per i prodotti da banco, anche per il farmaco etico di fascia A e di fascia C. Secondo il testo presentato da D’Elia, Poretti, Beltrandi, Mellano, Turco (Rosa nel Pugno), il prezzo al pubblico degli etici diventerebbe un prezzo massimo di vendita, sul quale “ciascun distributore al dettaglio” possa determinare liberamente uno sconto. L’emendamento prevede che, per i medicinali di fascia A, l’onere a carico del SSN sia pari al prezzo (scontato) praticato al pubblico. Resta da chiedersi perch� si sarebbe elaborato un nuovo e sofisticato sistema di determinazione del prezzo dei farmaci, con contrattazione del budget e sistema di pay back. Questo emendamento, bocciato dalla XII Commissione Affari sociali è stato ripresentato in V Commissione Bilancio. Un altro emendamento, presentato da Poretti, Beltrandi, Mellano, Turco (Rosa nel Pugno), prevede la possibilità di vendita diretta al consumatore, anche per posta, dei medicinali autorizzati dal Ministero della salute da parte del produttore o dei suoi distributori autorizzati in almeno un Paese dell’Unione Europea. Questo emendamento ha subito lo stesso destino del precedente, bocciato dalla XII commissione e ripresentato alla V commissione Bilancio. Certo che, mentre in Francia si pubblicano rapporti di 30 pagine per valutare se sia o meno il caso di vendere prodotti da banco attraverso i siti Internet eventualmente aperti da farmacie, in Italia la materia sembra affrontata in modo decisamente più disinvolto.
Del quorum si occupano invece due emendamenti, il primo a firma Trepiccione, Pellegrino, Zanella, Monelli (Verdi), il secondo a firma Ruta (Ulivo): entrambi prefigurano un rapporto farmacie-abitanti (quorum) pari a uno su 3.000 in tutti i Comuni, indipendentemente dalla popolazione residente. La V commissione Bilancio, che dovrebbe cominciare la discussione del DDL finanziaria il 10 dicembre,  ha già ritenuto inammissibili sia questi due emendamenti sia quello dedicato alla vendita diretta del farmaco, in quanto nulla hanno a che fare con la legge di bilancio dello Stato. 

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Per un’igiene orale profonda e professionale

Per un’igiene orale profonda e professionale

A cura di Curaprox

Positivi alcuni segmenti del mercato farmacia come l’etico, la libera vendita e alcuni stagionali, la dermocosmesi decisamente in negativo. I dati di New Line ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top