Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Friuli, distribuzione diretta farmaci non è penalizzante


«La delibera della Giunta che contiene le direttive agli Enti del Servizio sanitario regionale in tema di distribuzione diretta dei medicinali, si è posta l''obiettivo di uniformare in tutto il Friuli Venezia Giulia alcuni percorsi legati appunto alla distribuzione, con il preciso intento di garantire un equo accesso alle terapie farmacologiche a tutti i cittadini, ovunque essi abitino»: lo precisa l''assessore regionale alla Salute, Vladimir Kosic. In riferimento a notizie, secondo le quali Federfarma avrebbe impugnato la delibera, contestandone alcuni aspetti, Kosic sottolinea che «è stata scrupolosa volontà della Giunta favorire i pazienti, proprio e soprattutto al momento della dimissione. Altro che una sorta di ticket occulto!». Per Kosic non appare condivisibile in particolare la posizione di Federfarma, quando sostiene che ai pazienti, assieme ai medicinali altamente specialistici, non dovrebbero essere consegnati in ospedale anche gli altri farmaci necessari al trattamento della stessa patologia. «Federfarma sembra non voler tener conto - secondo l''assessore - proprio della condizione dei pazienti a cui questi medicinali sono rivolti: si tratta, purtroppo, di persone affette da gravi malattie e per questa ragione costrette a rivolgersi alle strutture specialistiche che li hanno in carico per periodici controlli e per ricevere farmaci molto specialistici. Non riesco a capire» continua Kosic «quale sarebbe il disagio del paziente che, oltre al farmaco specialistico, riceve direttamente tutti gli altri medicinali di cui ha necessità. Di certo nessuno. Anzi, non dimentichiamo che l''utilità di tale percorso è confermata anche da alcune associazioni nazionali di malati oncologici».

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Specifica per le piccole aree delicate - Lafarmacia.

Specifica per le piccole aree delicate - Lafarmacia.

A cura di Lafarmacia.

Dormire poco e male è un campanello di allarme di altre patologie ma il primo step per gestire l’insonnia è fare la giusta diagnosi, in quanto ci sono 6 categorie di disturbi del sonno

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top