Login con

Farmacisti

30 Maggio 2023

Lifescience, Schillaci: convergenze tra politiche sanitarie e industriali per rendere l’Italia più attrattiva


Il ministro della Salute Schillaci al "Pact for Innovation Summit" di Milano: creare, in tema di life science, convergenze tra politiche sanitarie e industriali

«L'Italia sta attraversando un momento di particolare vivacità nel settore vogliamo coglierlo e incentivarlo, creando una sinergia tra le politiche sanitarie e industriali finalizzata a rendere la nostra sanità sempre più moderna e l'Italia più attrattiva per gli investitori rispetto al passato, obiettivi per i quali sarà molto utile il confronto continuo con tutti gli stakeholder. Il "Patto per l'innovazione, Manifesto per lo sviluppo delle Life Science in Italia" è un documento programmatico di particolare interesse». Così il ministro della Salute Orazio Schillaci, ospite del "Pact for Innovation Summit", dedicato alle life science e promosso da Janssen Italia e da Bio4Dreams, incubatore italiano di startup. Evento tenutosi al Mind di Milano, il nuovo polo tecnologico sorto nell'area ex Expo.


Un manifesto in sei punti

Un manifesto, quello presentato a Milano, composto di sei "leve strategiche", la principale delle quali punta alla formazione di una "cabina di regia" che veda coinvolti governo, Regioni e industria. Obiettivo: un programma di lungo periodo per lo sviluppo del settore. A corollario la necessità di incentivare le partnership pubblico-privato e, prima ancora, "contare su un quadro regolatorio stabile". Il presidente di Farmindustria Marcello Cattani e il vice presidente di Assolombarda Sergio Dompé confidano che l'esecutivo duri a lungo, per dare garanzie di stabilità alla farmaceutica nazionale, leader europea per la produzione ma alle prese con le conseguenze dell'inflazione e delle difficoltà delle catene logistiche. Cattani condivide la riforma dell'Aifa («necessario abbreviare i tempi di approvazione dei farmaci») così come il recente varo dei decreti sulle sperimentazioni cliniche, in stand by dal 2014. Il suo appello: «Dobbiamo puntare tutto sull'innovazione, Europa e Italia sono indietro rispetto a Usa e Cina, ma attenti anche ai nuovi player arabi e a Singapore. Da noi invece si discute sulle case di comunità». Dompé, da parte sua, auspica provvedimenti legislativi in grado di attrarre in Italia investimenti da parte dei grandi gruppi del pharma e del biotech. Grande apertura di credito al governo, dunque, da parte del comparto industriale, che pure non può fare a meno di lamentare una congiuntura non facile, oltre al timore, sottolineato da Cattani, di una riforma della legislazione farmaceutica Ue, oggi in discussione, che penalizzando le coperture brevettuali finisca con il ridimensionare anche ricerca e innovazione. A rappresentare Regione Lombardia il vice presidente e assessore al Bilancio Marco Alparone, il quale conferma tra le priorità della giunta Fontana quella di creare un contesto normativo favorevole agli investimenti industriali e le partnership pubblico-privato. Da ricordare che il 13,5% del Pil regionale è riconducibile alle life science.


Un cambiamento culturale

«Il settore farmaceutico italiano è ormai universalmente riconosciuto come un asset strategico fondamentale per il Paese», commenta Mario Sturion, amministratore Delegato di Janssen Italia. «Come azienda del settore della salute più ampia e diversificata al mondo, vogliamo farci promotori di un cambiamento culturale e l'evento di oggi ne è la dimostrazione. Viviamo in un contesto di competitività globale e l'Italia potrà avere un ruolo da leader tra gli altri Paesi solo se saranno superati gli ostacoli allo sviluppo e create le condizioni per vincere la competizione tra i grandi player internazionali». «La nostra realtà lavora con tutti i soggetti della filiera dell'innovazione e i principali stakeholder, per creare percorsi d'impresa sostenibili, pragmatici e duraturi. A oggi abbiamo raccolto 78 adesioni al Manifesto da parte di startup, imprese e importanti realtà pubblico-private su tutto il territorio italiano», dichiara Laura Iris Ferro, co-fondatrice e presidente di Bio4Dreams. «Un grande risultato che rafforza il nostro impegno verso la valorizzazione della ricerca scientifica nelle scienze della vita, accompagnando ricercatori e giovani imprenditori lungo il complesso percorso di avviamento della loro startup, attraverso programmi di sviluppo personalizzati».

Giuseppe Tandoi

TAG: INNOVAZIONE FARMACEUTICA, ORAZIO SCHILLACI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

13/06/2024

I risultati del Rapporto del Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea sul Profilo e sulla Condizione occupazionale dei laureati 2024

A cura di Francesca Giani

31/05/2024

La gestione dei minor disease nelle farmacie di comunità è uno strumento efficace per ridurre i costi sanitari. Importante la formazione: l'Università di Milano, in collaborazione con la Sifac ha...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

31/05/2024

Dalla cronaca locale arrivano ancora una volta segnali di criticità del servizio farmaceutico. A Bolzano i dipendenti delle farmacie comunali hanno “un carico inaccettabile di ore di lavoro...

A cura di Simona Zazzetta

30/05/2024

In Francia, si sta verificando il primo grande sciopero dei farmacisti da almeno dieci anni. Le serrande delle farmacie sono abbassate per attirare l’attenzione su diverse questioni. Per i...

A cura di Simona Zazzetta

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Produzione cosmetica: da un'idea allo scaffale

Produzione cosmetica: da un'idea allo scaffale

A cura di Naturlabor

In Lazio la Farmacia dei Servizi stenta a partire, ma le criticità riguardando anche la ricontrattazione della Dpc, alla luce di una legge regionale recentemente pubblicate, e la riclassificazione...

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top