Login con

Politica e Sanità

27 Marzo 2017

Verbale d’ispezione, Pellegrini (Bat) su servizi in farmacia specifiche poco chiare


Il nuovo verbale di ispezione che viene rilasciato alle farmacie al termine delle attività ispettive di competenze della Asl, è stato aggiornato nel 2016 con il corredo normativo vigente ma in merito ai servizi in farmacia non prevede specifiche oltre quelle generiche indicate dalla normativa nazionale, lasciando di fatto un vuoto interpretativo. È questo uno degli aspetti emersi in occasione dell'incontro svoltosi a Trani, organizzato dagli organi rappresentativi della Professione e della Farmacia delle province Bari-Bat. «La normativa nazionale in materia di servizi» spiega a Farmacista33 Michele Pellegrini Calace, presidente Federfarma Bat «indica nelle figure dell'infermiere e del fisioterapista gli operatori abilitati a erogare servizi. Non è chiaro però che cosa non si possa fare in farmacia e l'indicazione nell'interpretazione diffusa è stata letta come incompatibilità con la figura di un medico che prescrive mentre a tutte le altre figure è lasciata la possibilità di operare. In molti però si sono chiesti, questo è emerso durante l'incontro, se sia possibile attivare servizi con, per esempio, un'ostetrica o con un podologo.

Queste criticità nascono da una vacazione normativa che la Regione Puglia dovrebbe colmare grazie all'attività della Commissione regionale sui servizi in farmacia, nata nell'ambito dell'accordo sulla Dpc siglato nel 2014 e che avvierà proprio domani le attività per definire quali servizi si potranno erogare e con quali requisiti». Il nuovo verbale consta di 12 pagine e il suo aggiornamento arriva dopo molti anni dal precedente e include molti nuovi parametri come la qualità e la manutenzione degli apparecchi di autodiagnostica, il laboratorio di galenica, la gestione dei farmaci scaduti, ma anche requisiti strutturali della farmacia, dalle altezze dei locali fino al numero di bagni. «Una volta rilasciato il verbale» aggiunge Pellegrini «rappresenta per il titolare un utile strumento tecnico di autoispezione e autocontrollo per conoscere quali sono le aree di controllo e come adeguarsi agli standard».


Simona Zazzetta

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Kit da Viaggio

Kit da Viaggio

A cura di Viatris

In Umbria nasce il “Farmacista di Reparto” un progetto pilota che prevede l’inserimento della nuova figura professionale nel reparto di oncologia medica dell’ospedale di Città di Castello,...

A cura di Giulia Vismara

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top