Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Vaccinare prima le donne


Vaccinare per prime le donne incinte contro l''influenza A. Lo chiedono gli autori di uno studio pubblicato su Lancet, che evidenzia proprio come le future mamme siano le più a rischio, rispetto al resto della popolazione, di complicanze e di finire in ospedale. A queste pazienti particolarmente vulnerabili, inoltre, deve essere dato il Tamiflu* nelle primissime fasi di contagio. La ricerca è firmata dagli esperti dei Centers for Disease Control (Cdc) Usa, dove 6 donne incinte sono morte per le complicazioni della nuova influenza fra il 15 aprile e il 18 maggio. In questo stesso periodo, sono stati registrati 34 casi di H1N1 in gravidanza: in 11 si è reso necessario il ricovero. La percentuale di ricorso all''ospedale è quattro volte maggiore rispetto al resto della popolazione, sottolinea Denise Jamieson, della Divisione di salute riproduttiva dei Cdc di Atlanta, una degli autori dello studio. Il maggior numero di ricoveri, prosegue, potrebbe essere spiegato dal fatto che i medici sono più cauti quando ad avere l''influenza è una donna incinta, e preferiscono mandarla in ospedale. Anche la mortalità è più elevata se l''H1N1 colpisce in gravidanza. Negli Stati Uniti è arrivata al 10% e questo crea preoccupazione, riconoscono i ricercatori. Il tasso di decessi è stato maggiore fra le donne incinte rispetto al resto della popolazione anche nelle precedenti pandemie del 1918 e del 1957, ricordano gli specialisti. Perciò raccomandano che quando sarà disponibile il vaccino, la priorità dovrà essere data alle donne in gravidanza. In ogni caso su di loro dovrà essere concentrata particolare attenzione - affermano - perch� le future mamme saranno poco disponibili a farsi vaccinare per paura di effetti collaterali sul nascituro. Già ora poche decidono di proteggersi contro l''influenza stagionale.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Stitichezza da antibiotici?

Stitichezza da antibiotici?


In tema di remunerazione aggiuntiva delle farmacie l’Agenzia delle entrate chiarisce, rispondendo a un interpello, alcuni aspetti relativi a base imponibile e imposte 

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top