Login con

Farmaci

14 Marzo 2024

Anticorpo contro α-neurotossina, un antidoto per il veleno dei serpenti

I ricercatori dello Scripps Research Institute, in California, hanno sviluppato un anticorpo che è in grado di bloccare gli effetti delle tossine letali presenti nei veleni di un’ampia varietà di serpenti

di Redazione Farmacista33


Anticorpo contro α-neurotossina, un antidoto per il veleno dei serpenti

È stato individuato un anticorpo umano capace di neutralizzare una proteina tossica presente nel veleno della famiglia dei serpenti Elapidae. La scoperta, pubblicata sulla rivista Science Translational Medicine, apre la strada verso lo sviluppo di un antidoto ad ampio spettro, utile a contrastare un’emergenza sanitaria particolarmente diffusa nei paesi tropicali. Lo riporta Vet33.

Morsi di serpente
Ogni anno in tutto il mondo si registrano tra 1.800.000 e 2.700.000 casi di ferite inferte dal morso di un serpente, a cui seguono tra gli 80.000 e i 138.000 decessi, soprattutto in Asia meridionale, nel Sud-Est asiatico, nell’Africa sub-sahariana e in America Latina.
Le attuali strategie per trattare l’avvelenamento da morsi di serpente si basano sull’antiveleno policlonale derivato da animali come i cavalli. Sebbene questi trattamenti possano salvare la vita, spesso provocano malattia da siero e anafilassi e richiedono l’identificazione della specie di serpente dietro il morso.

Lo studio
I ricercatori hanno utilizzato una libreria di anticorpi umani sintetici per trovare e ottimizzare un anticorpo monoclonale in grado di neutralizzare le α-neurotossine a catena lunga presenti nella famiglia dei serpenti Elapidae, che comprende tra gli altri alcune specie particolarmente velenose e velenifere, cobra, krait e mamba. L’anticorpo trovato si è rivelato particolarmente capace di conferire protezione contro l’avvelenamento nei topi, imitando il legame tra le tossine e i loro recettori. Questo anticorpo e l’approccio utilizzato nello studio rappresentano un passo in avanti della ricerca verso un antiveleno universale ottimizzato. Testato nei topi, l’anticorpo li ha protetti non solo dalla morte ma anche dalla paralisi. Tuttavia, non funziona contro il veleno delle vipere.
I ricercatori coordinati da Joseph Jardine hanno tratto ispirazione da loro precedenti studi effettuati sui vaccini contro il virus dell’Hiv: come l’Hiv, anche le tossine dei serpenti hanno regioni conservate tra le specie, e che quindi costituiscono gli obiettivi ideali per un anticorpo mirato.


TAG: VELENI, SALUTE, BENESSERE, MEDICINA, FARMACI, TOSSICOLOGIA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/04/2024

Agonisti del recettore del GLP-1 (dulaglutide, exenatide, liraglutide, lixisenatide e semaglutide): per il Prac dell'Ema le evidenze a disposizione non supportano la correlazione con pensieri e...

A cura di Redazione Farmacista33

15/04/2024

Una ricerca americana ha analizzato gli effetti degli interventi con antidepressivi, con psicoterapia o con l’approccio combinato dei due trattamenti in pazienti con ansi a e depressione e...

A cura di Sabina Mastrangelo

11/04/2024

L’efficacia dei beta-bloccanti nel trattamento dei pazienti colpiti da infarto del miocardio, considerata uno dei pilastri nella cura di eventi...

A cura di Redazione Farmacista33

11/04/2024

L’Agenzia italiana del farmaco ha approvato glofitamab, primo anticorpo bispecifico a durata fissa per il trattamento del linfoma diffuso a grandi cellule B recidivante o ...

A cura di Giuseppe Tandoi

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Il solito biscotto? No grazie - Natruly

Il solito biscotto? No grazie - Natruly

A cura di Natruly

Ci sono delle novità emerse dalle ultime riunioni della Commissione nazionale Ecm, che ribadiscono anche le modalità di conteggio dei crediti da spostamento ...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top