Login con

farmaci

05 Giugno 2024

Dermatite seborroica dei bambini, uso antibiotici in gravidanza aumenta il rischio

L’esposizione agli antibiotici durante la gravidanza è stata associata a un aumento del rischio di dermatite seborroica nell’infanzia, indipendentemente dalla storia clinica della madre: nuovi dati da uno studio presentato durante il meeting annuale della Society for Investigative Dermatology

di Giulia Vismara


Dermatite seborroica dei bambini, uso antibiotici in gravidanza aumenta il rischio

L’esposizione agli antibiotici durante la gravidanza è stata associata a un aumento del rischio di dermatite seborroica nell’infanzia, indipendentemente dalla storia clinica della madre anche se questa associazione non è altrettanto forte per la dermatite seborroica a insorgenza nell’infanzia. I risultati emergono da un ampio studio del Regno Unito, presentato durante il meeting annuale della Society for Investigative Dermatology.

La dermatite seborroica è una comune malattia della pelle che condivide somiglianze con la dermatite atopica, entrambe sono caratterizzate da infiammazioni cutanee croniche e recidivanti. “Come la dermatite atopica, la fisiopatologia della dermatite seborroica è ritenuta complessa e coinvolge un’interazione tra genetica, disregolazione immunitaria e alterazioni della composizione lipidica e del microbioma cutaneo, tra gli altri”, ha spiegato Zelma Chiesa Fuxench, dermatologa e professore assistente di dermatologia presso l’Università della Pennsylvania, a Philadelphia.

Gli studi sulle patologie dermatologiche in gravidanza
I ricercatori hanno dimostrato che l’esposizione agli antibiotici sia in utero che nei primi 90 giorni di vita aumenta il rischio di dermatite atopica nei bambini, con il rischio più elevato in caso di esposizione alla penicillina anche tra i bambini le cui madri non avevano storia della malattia. 

In un nuovo studio sempre condotto da questi ricercatori è stato analizzato un ampio numero di cartelle cliniche elettroniche del Regno Unito per valutare l’associazione tra l’esposizione materna agli antibiotici in utero e la dermatite seborroica nel bambino.

L’analisi ha coinvolto 1.023.140 bambini con dati materni collegati, seguiti per una media di 10,2 anni. L’esposizione materna a qualsiasi antibiotico durante la gravidanza è risultata associata a un aumento del rischio di dermatite seborroica nei bambini, con un’associazione meno marcata per la dermatite seborroica insorta più tardi nell’infanzia. In particolare, l’esposizione alla penicillina durante la gravidanza aumentava il rischio di dermatite seborroica infantile. Anche l’esposizione alle cefalosporine aumentava il rischio, mentre l’effetto era minore per i sulfamidici. “Il trimestre di esposizione in utero alla penicillina non sembra influenzare l’associazione con la dermatite”, scrivono gli autori. “Il rischio aumentava anche con l’esposizione alle cefalosporine, ma era di minore entità per i sulfamidici”.

“Abbiamo osservato che l’esposizione agli antibiotici in utero era principalmente associata a un aumento del rischio di dermatite seborroica infantile, indipendentemente dalla storia della madre, ma questa associazione non era altrettanto forte per la dermatite seborroica a insorgenza nell’infanzia,” ha detto la dermatologa . “Questo suggerirebbe che l’esposizione agli antibiotici in utero, in particolare la penicillina, potrebbe avere il maggiore effetto sulla colonizzazione del microbiota cutaneo nel periodo neonatale, portando allo sviluppo della malattia infantile. Oltre a cercare di migliorare la nostra comprensione della patofisiologia della dermatite seborroica, i nostri risultati suggeriscono anche che la forma infantile e la forma a insorgenza nell’infanzia potrebbero essere entità separate con diversi fattori di rischio, un’ipotesi che necessita di ulteriori studi.”

https://www.medscape.com/viewarticle/antibiotics-pregnancy-linked-increased-risk-infantile-2024a1000a8l?ecd=mkm_ret_240605_mscpmrk-OUS_ICYMI_etid6568526&uac=117388MX&impID=6568526

TAG: ANTIBIOTICI, GRAVIDANZA, FARMACI IN GRAVIDANZA, DERMATITE, BAMBINI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

13/06/2024

È rimborsabile avacopan, primo farmaco orale che, in combinazione con rituximab o ciclofosfamide, è in grado di ridurre l'utilizzo di steroidi per spegnere l'infiammazione dei piccoli e medi vasi...

A cura di Redazione Farmacista33

13/06/2024

Pharmaceutical group of the European Union e Standing committee of European doctors affrontano insieme il problema della carenza di farmaci, dispositivi medici e operatori sanitari in Europa. A...

A cura di Giulia Vismara

13/06/2024

Rinnovato per il 2024 il protocollo d'intesa tra Egualia, Fondazione Banco Farmaceutico ETS e Fofi Saranno distribuite gratuitamente 11.765 confezioni di medicinali, coprendo 143 principi attivi per...

A cura di Giulia Vismara

11/06/2024

La nausea e il vomito colpiscono il 66% delle donne in gravidanza in Italia; solo il 25% delle donne con nausea e vomito ha ricevuto un trattamento per contrastare i sintomi, con impatto su salute e...

A cura di Simona Zazzetta

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Ritrovare la serenità durante la menopausa

Ritrovare la serenità durante la menopausa

A cura di Viatris

Le strutture realizzate per finalità sanitarie durante il Covid-19 possono rimanere installate in deroga al vincolo temporale previsto dal Testo unico Edilizia. L’indicazione è contenuta nel...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top