Login con

farmaci

24 Ottobre 2023

Distribuzione diretta: pazienti in coda in Emilia-Romagna. Mignani (Rimini): informarsi se farmaci reperibili nelle farmacie

Disagi per i pazienti per ritirare i farmaci ospedalieri in Emilia-Romagna: in coda per ore. Mignani (Ordine dei farmacisti): chiedete alla farmacia territoriale se sono reperibili

di Redazione Farmacista33


Distribuzione diretta: pazienti in coda in Emilia-Romagna. Mignani (Rimini): informarsi se farmaci reperibili nelle farmacie

Per ritirare i farmaci prescritti dallo specialista ospedaliero, i cittadini devono fare ore e ore di attesa nelle farmacie ospedaliere dell’Emilia-Romagna. I pazienti a volte devono assentarsi dal lavoro prendendo permesso o mezza giornata di ferie per poter ritirare la cura. Il problema, momentaneamente superato durante la pandemia quando le farmacie territoriali distribuivano gratuitamente i farmaci ospedalieri, ora si è riproposto. A segnalare nuovamente i disagi che si registrano sul territorio è il presidente dell’ordine dei farmacisti dell’Emilia-Romagna Giulio Mignani che chiarisce la situazione in corso e ricorda ai cittadini di chiedere alla propria farmacia di fiducia se lo stesso farmaco è reperibile anche lì. Lo riporta la stampa locale, NewsRimini.

Grande richiesta a fronte di poche farmacie ospedaliere
Innanzitutto, dice Mignani, “Il problema non è dovuto ad una cattiva gestione o a qualche mancanza, ma è dovuto all’altissima percentuale di utenti che deve ritirare farmaci acquistati dall’ospedale e pochi punti di distribuzione”. Infatti le farmacie ospedaliere sono poche (3 o 4 a provincia) rispetto al numero di utenti, ma l’Ordine dei farmacisti e l’Ausl Romagna stanno comunque lavorando per trovare risposte al problema. Qualcosa è stato già fatto ma si tratta di un percorso lungo. L’obiettivo, spiega Mignani, è quello di spostare il più possibile sul territorio, unendo i risparmi che possono derivare dall’acquisto centralizzato alla capillarità della distribuzione. Quando le farmacie distribuiscono un farmaco ospedaliero si accontentano di un piccolo margine di pochi euro”. Anche perché solitamente quelli distribuiti negli ospedali sono farmaci nuovi o terapie innovative con costi molto elevati e devono essere costantemente monitorati. “Questi farmaci – continua Mignani – vengono prescritti dallo specialista ospedaliero che redige il piano terapeutico e poi il medico di base li prescrive sulla base di questo piano. Bisogna quindi passare dall’ospedale per farlo vidimare e controllare. L’ultima novità è che questo controllo del piano terapeutico può essere fatto anche nella farmacia del territorio”.

A breve dispositivi medici per diabetici reperibili in farmacia
In realtà poi molti farmaci, come quelli per diabetici, sono già reperibili in farmacia: “gli utenti dovrebbero chiederne la disponibilità al proprio medico di base o allo stesso farmacista. Spesso la risposta è ‘si’. Mignani accenna anche ad una possibilità a cui si sta lavorando e che riguarda i dispositivi medici, in particolare quelli per i diabetici: “Tra pochi mesi dovrebbero tornare in farmacia i device per i diabetici aghi, penne, strisce per la misurazione, i nuovi lettori quelli a contatto corporeo”. Questo riporterà “la sanità più vicina al cittadino, sul territorio. In farmacia e i farmacisti possono fare molti tipi di analisi esami. L’idea è quella di tornare ad utilizzare la farmacia come terminale finale del sistema sanitario”.  

TAG: FARMACI, FARMACISTI OSPEDALIERI, DISTRIBUZIONE DIRETTA, FARMACISTI, OSPEDALE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

20/02/2024

Nella Giornata del personale sanitario si riconosce l’impegno, la professionalità e l’impegno congiunto di tutti gli operatori tutelano la salute, compresi...

A cura di Redazione Farmacista33

20/02/2024

È alle battute finali il ddl cosiddetto Milleproroghe, che, dopo l’ok alla Camera, è approdato al Senato per la conversione in legge, che deve concludersi...

A cura di Francesca Giani

19/02/2024

Il Consiglio dei ministri ha deliberato, su proposta del ministro della Salute Orazio Schillaci, la nomina dei capi dei nuovi dipartimenti del ministero della Salute, istituiti in seguito alla...

A cura di Redazione Farmacista33

16/02/2024

Campagna informativa per la prevenzione del tumore al seno a Verona con oltre 5 mila mini-opuscoli informativi in distribuzione attraverso farmacie e medici di...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Leave-In Treatments che proteggono il colore dei capelli - Aveda

Leave-In Treatments che proteggono il colore dei capelli - Aveda

A cura di Aveda

I farmacisti vengono consultati regolarmente su gestione e consigli sulle malattie cutanee, ma ci sono aree in questo ambito che si potrebbero ampliare per...

A cura di Sabina Mastrangelo

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top