Login con

Farmaci

27 Novembre 2023

Farmaci anti-Covid: Oms aggiorna le linee guida sul trattamento

L’Organizzazione, con la quattordicesima versione delle raccomandazioni, punta, in particolare, alla stima precisa del grado di rischio individuale a livello di ricovero, per guidare la terapia

di Sabina Mastrangelo


Farmaci anti-Covid: Oms aggiorna le linee guida sul trattamento

Le nuove raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) sull’uso dei farmaci per il trattamento del Covid puntano ad aiutare gli operatori sanitari a prendere decisioni mirate distinguendo i pazienti in categorie di rischio, alto, moderato o basso, per adeguare la terapia coni farmaci antivirali disponibili. L’aggiornamento delle linee guida sul trattamento farmacologico del Covid-19 è stato pubblicato sul British Medical Journal e curato da un team di esperti internazionali in rappresentanza del gruppo di sviluppo delle linee guida dell’Oms, che si è avvalso dell’assistenza della MAGIC Evidenze Ecosystem Foundation. La guida include le più recenti evidenze da studi clinici per le terapie anti Covid esistenti e nuove e tiene conto dei dati su sicurezza, prognosi, accesso e questioni di equità, nonché delle preferenze dei pazienti.  

I punti principali dell’aggiornamento
Tra i punti aggiornati, gli esperti hanno sottolineato l’importanza di distinguere le categorie di rischio per aiutare i medici a valutare in modo più accurato se un individuo è a rischio alto, moderato o basso di ricovero e ad adattare, di conseguenza, il trattamento. Inoltre, la soglia di beneficio del trattamento è stata spostata all’1,5%, rispetto al 6% precedente, evidenziando un rischio di base inferiore per la maggior parte dei pazienti con Covid-19 non grave, nonché più prove di sicurezza e una più ampia disponibilità delle terapie.
Tra le raccomandazioni, poi, c’è l’uso dell’antivirale a base della combinazione nirmatrelvir-ritonavir in pazienti con Covid-19 non grave, ad alto e moderato rischio di ricovero. Di contro, non è raccomandato l’uso dell’antivirale remdesivir nei pazienti con malattia non grave e a rischio moderato o basso di ricovero, mentre resta la raccomandazione per i pazienti ad alto rischio di ricovero. In più, gli esperti raccomandano di non utilizzare ivermectina nei pazienti con covid-19 non grave.  

Cambiamenti nella virulenza
 ha portato all’aggiornamento
Le nuove linee guida, secondo quanto evidenziano gli stessi esperti, riflettono i cambiamenti nella virulenza del virus SARS-CoV-2 e nella trasmissibilità delle varianti e sottovarianti in circolazione, insieme ai cambiamenti nell’immunità legati alla vaccinazione su larga scala della popolazione a livello mondiale, che hanno portato a una riduzione del rischio di malattie gravi e morte per la maggior parte delle persone con covid-19 non grave.
Nonostante questo, comunque, secondo gli esperti ci sono ancora incertezze sulle terapie e sulle evidenze che emergono e il panel internazionale sottolinea che le raccomandazioni aggiornate devono essere utilizzate alla luce di queste incertezze.  

Fonte:
A living WHO guideline on drugs for covid-19. BMJ (2023) – doi: 10.1136/bmj.m3379    

TAG: ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITà, ANTIVIRALI, LINEE GUIDA, COVID, FARMACI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/02/2024

Nonostante l’introduzione della vaccinazione anti-pneumococcica resta ancora bassa la sensibilità dello Streptococcus pneumoniae alle penicilline, ma sono...

A cura di Sabina Mastrangelo

14/02/2024

Nell’ovaio policistico si raccomandano i contraccettivi orali combinati per trattare cicli irregolari e iperandrogenismo senza protocolli definiti. Una...

A cura di Redazione Farmacista33

13/02/2024

Uno studio ha messo in evidenza che il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer in chi ha assunto farmaci per la disfunzione erettile è più basso del...

12/02/2024

Il Prac dell’Ema ricorda agli operatori sanitari che c’è il rischio di reazioni avverse gravi e potenzialmente fatali se Paxlovid viene utilizzato in ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Regenerate, contro l'erosione dello smalto

Regenerate, contro l'erosione dello smalto

A cura di Unilever

È stato proposto uno studio per verificare se l’uso di estratti di Citrus bergamia ha effetti sulla composizione del microbiota e sull’assunzione di...

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top