Login con

Farmacisti

13 Marzo 2020

Covid-19. Farmacie rurali unico presidio in zone disagiate. Pagliacci (Sunifar): gratitudine ai colleghi


Le farmacie rurali stanno facendo miracoli per continuare a svolgere il proprio lavoro al servizio delle persone nell'emergenza sanitaria Covid-19. La lettera della presidente Sunifar

Le farmacie rurali hanno fatto e stanno facendo veramente miracoli per continuare a svolgere il proprio lavoro al servizio delle persone nell'emergenza sanitaria prodotta dalla diffusione del virus Covid-19. Lo ricorda Silvia Pagliacci, presidente di Sunifar, che in una lettera ai colleghi esprime apprezzamento e gratitudine.

"Care Colleghe, Cari Colleghi,
le farmacie, nella gravissima emergenza sanitaria prodotta dalla diffusione del virus Covid-19, stanno dando ancora una volta una prova di grande serietà, dedizione, spirito di sacrificio, continuando a erogare il servizio in condizioni difficilissime, ma sempre con l'obiettivo di tutelare la salute pubblica e di dare risposte concrete e utili alle persone, soprattutto a quelle più fragili e in difficoltà. Dalle Istituzioni e dalla politica sono venuti in questi giorni importanti riconoscimenti dell'impegno profuso dalle farmacie in una situazione di estrema drammaticità per il nostro Paese. Anche in questo caso, come sempre avvenuto in occasione delle catastrofi naturali che hanno colpito il territorio, la farmacia c'è, i farmacisti si rimboccano le maniche e operano con la massima dedizione per aiutare la popolazione a superare i momenti difficili".
"Da parte mia - continua - tengo a sottolineare, in modo particolare, il grandissimo lavoro svolto dalle farmacie rurali che, sul territorio, rappresentano spesso l'unico presidio sanitario sempre accessibile e disponibile nei confronti di una popolazione che, soprattutto in questo frangente, è disorientata, spaventata, fortemente preoccupata per il futuro. Se è vero che tutte le farmacie italiane hanno fatto il proprio dovere, e anche di più, per aiutare le persone a fronteggiare un'emergenza senza uguali nella storia recente del nostro Paese, è altrettanto vero che le farmacie rurali e, in modo particolare, le più piccole che operano in zone disagiate, hanno fatto e stanno facendo veramente miracoli per continuare a svolgere il proprio lavoro al servizio delle persone, mettendo per di più a rischio la salute dei professionisti che vi operano e, quindi, anche quella dei loro cari".
"Per questo motivo voglio esprimere tutto il mio apprezzamento e la mia gratitudine nei confronti dei Colleghi rurali che quotidianamente affrontano questa emergenza mettendoci tutta la loro professionalità, ma anche tutta la loro passione per questo lavoro che richiede a loro e alle loro famiglie grandissimi sacrifici, accettabili solo perché sono finalizzati a salvaguardare il bene più prezioso per tutti: la salute. Consapevoli dei rischi che i Colleghi corrono in questa situazione, Sunifar, in piena sinergia con Federfarma, ha chiesto al Governo di fornire alle farmacie le mascherine per proteggere il personale e di consentire la possibilità di assicurare il servizio a battenti chiusi, nel caso in cui la farmacia non riesca a garantire il rispetto delle condizioni minime di sicurezza, come ad esempio la distanza di un metro tra le persone che attendono di essere servite. Vi segnalo, al riguardo, che, qualora tale richiesta non potesse essere accolta a livello centrale, le Federfarma regionali possono avanzare la medesima richiesta - e alcune lo hanno già fatto - nei confronti delle amministrazioni locali".
"Dobbiamo lavorare tutti insieme - conclude Pagliacci - per superare l'emergenza. Ci stiamo tutti dando da fare con il massimo impegno. Federfarma e Federfarma-Sunifar non vi lasceranno soli in questa battaglia quotidiana contro un nemico invisibile e pericolosissimo. Tutti insieme, rispettando e facendo rispettare le regole, riusciremo a vincerla. Chiediamo alle Istituzioni di supportarci e di metterci in condizioni di svolgere bene e in sicurezza il nostro lavoro. Vi assicuro che, come Sindacato, continueremo a fare di tutto per tutelare le farmacie e i professionisti che vi operano. Grazie di cuore a tutte e a tutti e buon lavoro!".

Silvia Pagliacci
presidente Sunifar

TAG: FARMACIE, FARMACIE COMUNALI, SINDACATO UNITARIO DEI FARMACISTI RURALI (SUNIFAR), FARMACISTI RURALI, FARMACIE RURALI, FARMACISTI E EMERGENZE, FARMACIE TERRITORIALI, FARMACISTE, COVID-19, SARS-COV-2

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/11/2023

C’è la giusta causa nel licenziamento disciplinare del farmacista collaboratore che viola gli obblighi definiti dal rapporto tra dipendente e datore di...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

16/11/2023

I sindacati di parafarmacia lanciano l’appello al Presidente della FOFI Andrea Mandelli estendere la possibilità di somministrazione dei vaccini anche ai ...

A cura di Redazione Farmacista33

10/11/2023

Riforma dell’Irpef, welfare aziendale e fringe benefit, detassazione sui premi di risultato, norma sulle dimissioni. Sono alcune delle misure, veicolate da...

A cura di Francesca Giani

09/11/2023

L’alluvione che ha colpito la Regione Toscana nella notte tra giovedì 2 e venerdì 3 novembre ha danneggiato una decina di farmacie. Si va verso la normalità

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Con “Battiti Per Il Cuore”, consigli preziosi per fare prevenzione

Con “Battiti Per Il Cuore”, consigli preziosi per fare prevenzione

A cura di Viatris

Il ministero della Salute ha aggiornato le tabelle stupefacenti I e IV, aggiungendo nuove sostanze tossicomanigene. Ecco quali sono

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2023 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top