Login con

Integratori

07 Novembre 2023

Malnutrizione. Supplementi nutrizionali orali (Ons) strumento di cura in pazienti oncologici

Per contrastare la malnutrizione dei malati oncologici ci sono gli Ons, Supplementi nutrizionali orali, una categoria di alimenti a fini medici speciali


di Francesca De vecchi - Tecnologa alimentare


Malnutrizione. Supplementi nutrizionali orali (Ons) strumento di cura in pazienti oncologici

Dal 30 al 50% dei malati oncologici soffre di malnutrizione e la malnutrizione peggiora la malattia, interferisce con le cure e aggrava i costi per il SSN. Il tema della malnutrizione del paziente oncologico e della necessità che il malato riceva gli screening e i supporti alimentari adeguati sono anche fra i punti della Carta dei Diritti del paziente oncologico, redatta nel 2016 grazie alla collaborazione fra Aiom (Associzione Italiana di Oncologia Medica), F.A.V.O. (Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia) e SINPE (Società Italiana di Nutrizione Artificiale e Metabolismo) e che oggi – soprattutto per la parte relativa alla supplementazione orale – rimane largamente disattesa.

Ad affermarlo è stato Maurizio Muscaritoli, Presidente SINuC (Società Italiana di Nutrizione Clinica e Metabolismo) in occasione dell’incontro avvenuto lo scorso 28 settembre presso Sala Capitolare del Senato a titolo "Screening precoce e supporto nutrizionale del paziente oncologico: a che punto siamo?" voluto dalla Senatrice Tilde Minasi della 10° Commissione al Senato e Presidente dell'Intergruppo Parlamentare: "Oncologia: Prevenzione Ricerca e Innovazione".  

La malnutrizione raddoppia il rischio di morte nei pazienti oncologici

Tre persone su dieci, quando ricevono una diagnosi di tumore sono già malnutrite. Per un paziente oncologico avere scarse riserve energetiche, proteiche e di altri elementi nutritivi disponibili per l’organismo significa dover fare i conti con un’altra malattia (la malnutrizione per difetto) nella malattia (il cancro). Secondo lo studio NUTRIONCO, pubblicato sulla rivista Cancer – ricorda ancora Muscaritoli – la malnutrizione raddoppia il rischio di morte nei pazienti oncologici con un tasso superiore al 65%.
Assumono quindi un ruolo fondamentale i Supplementi Nutrizionali Orali (ONS come da acronimo delle Linee guida ministeriali), per i quali durante l’evento in Senato si è nuovamente auspicata l’inclusione nei LEA, i Livelli essenziali di assistenza che il Servizio sanitario nazionale deve fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di un ticket, in modo da favorire pari diritto di cura a tutti i malati.

Ons fondamentali per prevenire la malnutrizione calorico-proteica
Gli ONS non sono integratori alimentari, ma sono una categoria di prodotti del gruppo degli Alimenti a Fini Medici Speciali, pensati per la prevenzione o il trattamento della malnutrizione calorico-proteica, che devono essere indicati e il loro impiego valutato da medici specialisti. Si prendono per bocca (si presentano in forma liquida, cremosa o in polvere) e sono indicati per tutti quei pazienti che sono ancora in grado di alimentarsi per via naturale, ma che hanno bisogno di integrare la normale alimentazione. Possono essere completi o incompleti, da prendere come tali o in aggiunta a cibi e bevande. Gli ONS come parte della terapia nutrizionale rappresentano uno strumento efficace per contrastare la malnutrizione correlata al cancro che deriva dalla combinazione di disordini metabolici e anoressia, causata sia dal tumore stesso che dal suo trattamento.

Sempre più dati ed evidenze scientifiche lo confermano. Lo si legge anche nel “Position Paper” del Gruppo di Lavoro per l’Assistenza ai Sopravvissuti e il Supporto Nutrizionale di Alleanza Contro il Cancro: gli ONS sono uno strumento di cura fondamentale. La prevenzione e un'adeguata gestione della malnutrizione anche attraverso l’integrazione della dieta sono oggi considerati essenziali nei percorsi terapeutici dei pazienti oncologici, con l'obiettivo di migliorare la loro qualità di vita, ridurre le complicanze e migliorare gli esiti clinici.  

Per saperne di più:
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/37370816/ https://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2691_allegato.pdf https://link.springer.com/article/10.1007/s00520-022-07269-y  

TAG: PAZIENTI, MALNUTRIZIONE, NUTRIZIONE, INTEGRATORI, CANCRO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

13/02/2024

Un nuovo studio dimostra che bassa glutammina negli atleti di sport da combattimento può aumentare il rischio di infezioni respiratorie

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

13/02/2024

Al Meyer di Firenze sperimentata dieta che esclude alimenti con azione infiammatoria in pazienti pediatrici con malattia di Crohn: è un aiuto per la remissione ...

A cura di Redazione Farmacista33

08/02/2024

Olio extravergine d'oliva, sinergia di composti per la prevenzione di malattie: la ricerca conferma i benefici per la salute di questo alimento simbolo della...

A cura di Francesca De vecchi - Tecnologa alimentare

06/02/2024

Un nuovo studio pubblicato su Medicine mostra che l’integrazione con un simbiotico porta a significativi miglioramenti della pelle nei soggetti con dermatite atopica lieve ed eczema

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Produzione cosmetica: da un'idea allo scaffale

Produzione cosmetica: da un'idea allo scaffale

A cura di Naturlabor

Angela Margiotta farmacista e presidente dell’associazione Farmaciste Insieme, nel giorno di San Valentino ha pubblicato un post sui social sul supporto alle...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top